Tanti modi per farti sorridere

Scopri tutti i tipi di intervento

Skaling (currettaggio) e levigatura radicolare

Questo trattamento non chirurgico sotto anestesia rimuove la placca e i residui che si depositano tra la radice e la gengiva, smussando inoltre le irregolarità.
Si impedisce così che il solco gengivale formi una tasca dove i batteri possano proliferare. Se hai una predisposizione a questa patologia ti consigliamo di sottoporti al trattamento con una certa regolarità:l’accumulo di tartaro può infatti infiammare e indebolire la gengiva, col progressivo scollamento dal dente.

Tutto ciò che devi sapere sul trattamento di skaling (currettaggio) e levigatura radicolare

Il trattamento di skaling (currettaggio) e levigatura radicolare serve per levigare le radici dei denti – che, di norma, dovrebbero essere coperte dalla gengiva – e per togliere il tartaro che si accumula alla radice del dente, proprio al di sotto della gengiva.
Inoltre, attraverso questo trattamento, il dentista riesce ad asportare quei sottili strati di cemento radicolare infetto e quel materiale necrotico che si annida all’interno delle tasche gengivali create dai batteri.

Sottoporsi al trattamento di skaling (currettaggio) e levigatura radicolare è molto importante, poiché questa infezione tende a causare il riassorbimento dell’osso, che a propria volta comporta dapprima l’instabilità del dente e poi addirittura la sua caduta.

Ma ecco come funziona il trattamento: la levigatura permette di riacquisire una superficie radicolare liscia e dura, in modo che per i batteri diventi molto più difficile potervi aderire; di conseguenza si evita l’accumulo della placca e del tartaro.
Inoltre, il tessuto gengivale può nuovamente aderire per bene al cemento del dente, riducendo la profondità delle tasche gengivali.
Affinché il trattamento abbia successo, è indispensabile che il dentista rimuove completamente i tessuti infetti e il tartaro fino in fondo a ciascuna tasca gengivale.

Insomma, per tutti questi motivi è chiaro che quando si parla di skaling (currettaggio) e levigatura radicolare ci si sta riferendo a qualcosa di ben diverso dalla semplice pulizia dei denti.

Prima del trattamento può essere necessaria una seduta di igiene professionale, in modo da eliminare almeno il tartaro e la placca visibili.

Al termine dell’intervento di skaling (currettaggio) e levigatura radicolare, invece, potresti avvertire una maggiore sensibilità ai denti: questo succede perché le radici dei denti vengono ora a trovarsi senza la copertura del tartaro, e quindi le variazioni di temperatura vengono percepite con maggiore intensità.
Niente paura: se dovesse capitare, gli specialisti degli Studi Dentistici Dr. Frozzi potranno consigliarti di usare un collutorio e di lavarti i denti con un dentifricio specifico per i denti sensibili.